CannabisJobs, cosa sono e come trovarli

L’industria della cannabis è in constante evoluzione e grazie alla legalizzazione, vengono creati un gran numero di posti di lavoro,  alcuni che non sono mai esistiti prima.

Proprio come altre industrie, anche quella della cannabis genera molti posti di lavoro che non comportano il contatto diretto con il prodotto venduto. Quindi, é possibile avere una nuova carriera cannabica senza toccare direttamente la pianta di cannabis.

Insomma, chi desidera un´ alternativa alle opzioni di lavoro standard, può prendere in considerazione in qualsiasi momento di valutare i nuovi “CannabisJobs”.

Opportunità di lavoro nel settore cannabico

Nell’industria della cannabis si può lavorare direttamente con la pianta di cannabis (o canapa) in aree del settore come coltivazione, estrazione, produzione di fibra, confezionamento, consegna o distribuzione. Ma é anche possibile eseguire una mansione che aiuta a sostenere l’azienda senza mai avere un contatto diretto con la pianta in sé.

In effetti, ci si può qualificare per fantastiche opportunità legate alla cannabis con formazione o esperienza in settori come vendite, marketing, design, tecnologia, arti culinarie, supporto legale, creatività, traduzione, ricerca o determinati mestieri qualificati come elettricisti, progettisti o esperti in climatizzazione.

In poche parole, quando si tratta dell’industria legale della cannabis, sono disponibili posti di lavoro per molteplici tipi di professionisti. Alcune persone scelgono persino la strada dell’imprenditorialità avviando la propria società (un’opzione che comporta molti rischi ma anche molti vantaggi finanziari se hanno successo).

La situazione dei CannabisJobs in America

È certo che la legalizzazione apre le porte alla possibile creazione di una sofisticata industria che é destinata a creare sempre più posti di lavoro, opportunità di business ed ovviamente nuovi introiti per il governo.

L’esempio d’oltre oceano ci insegna che man mano i prodotti cannabici vengono legalizzati (come commestibili o vaporizzatori) maggior è la crescita del mercato e dei posti di lavoro che l’industria può offrire.

Purtroppo, al momento in Europa la situazione legale non è simile a quella americana, per cui il settore è limitato nella sua crescita.

La crescita di aziende che producono e commercializzano prodotti con CBD o canapa ha certamente aumentato l’offerta di lavoro anche nel nostro continente e ci auspichiamo che nei prossimi anni sia possibile vedere un reale interesse da parte dei governi per far in modo che questo settore abbia lo spazio che si merita ed ottenere finalmente competitività con gli altri paesi dove la legalizzazione è avvenuta da qualche anno e che senza dubbio hanno molto vantaggio in termini di tecnologia ma anche di conoscenza delle caratteristiche del business.

Le previsioni per il 2022 in U.S.A. indicano che il mercato della cannabis legale può generare più di 467.000 posti di lavoro. Un report di “Leafly” indica che nell’anno 2019 sono stati individuati più di 211.000 americani che occupano una posizione di lavoro nel settore.

I ruoli sono vari: growers, extractors, ma anche lavori ausiliari che non hanno a che vedere direttamente con la pianta. I lavori “ausiliari” più numerosi nell’industria cannabica sono gli avvocati, commercialisti, professionisti del marketing, vendite o logistica.

Secondo i dati che ha riportato la famosa pagina americana di annunci di lavoro  “Glassdoor”, dal 2018 al 2019 hanno avuto un incremento del 76% di pubblicazioni di  offerte relazionate al settore della cannabis legale, numeri che rappresentano la reale crescita di opportunità legate alla legalizzazione.

Consigli per trovare ed ottenere un lavoro nel settore della cannabis legale

Spesso, il modo migliore per passare al settore della cannabis legale è cercare lavori che utilizzino le nostre attuali competenze; é anche possibile trovare lo stesso tipo di lavoro che stiamo facendo, ma in un settore più stimolante.

L’aspetto più importante è essere in grado di mostrare come le nostre abilità corrispondano alla posizione che desideriamo ottenere.

Una formazione specifica è fondamentale per ottenere un vantaggio competitivo nel mercato del lavoro della cannabis e come in ogni settore è importante rimanere aggiornati con corsi di formazione e far visita a fiere o eventi.

Se abbiamo esperienza o conoscenza della pianta di cannabis (anche solo per hobby) è importante specificarlo nel curriculum. Per i futuri datori di lavoro potrebbe essere il fattore decisivo al momento della scelta tra vari canditati.

Inoltre ricordiamoci di presentarci sempre come professionisti, non come “fumatori”. Non ci si aspetta certo che consumiamo cannabis sul posto di lavoro; le capacità professionali e il comportamento con colleghi e superiori sono ciò che conta davvero, soprattutto in questo settore, le aziende non vogliono attirare stereotipi negativi.

Per cercare una carriera nel settore é importante mantenersi constantemente aggiornati sulle possibili offerte. Su cannabisjobs.it verifichiamo gli annunci per permettere solo ad aziende reali e del settore di poter pubblicare, inoltre siamo a vostra disposizione per aiutarvi e consigliarvi in qualsiasi momento della vostra ricerca.

Se stai pensando di iniziare una carriera nel campo della cannabis legale oppure hai già avuto esperienza e vuoi condividerla, lascia un commento.

Notizie

Lascia un commento